AngelodiluceInternet

Corso HTML,avatar,gif,sfondi, ,icone, programmi free ,aforismi,poesie,Karaoke
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Argomenti simili
calendario
Contavisite
Migliori postatori
Angelodiluce
 
Valentina
 
raffaeled3
 
Luca
 
Lady
 
Eleonora
 
Stella
 
leona
 
Lia
 
michela2
 
Chi è in linea
In totale ci sono 3 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 3 Ospiti

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 158 il Lun Dic 10, 2012 9:48 pm
Statistiche
Abbiamo 38 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Cristiano71

I nostri membri hanno inviato un totale di 653 messaggi in 646 argomenti
traduttore
PAGERANK
Page Rank Checker Button
Partner



Condividere | 
 

 Fare le pulizie a dovere

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Angelodiluce
Admin
avatar

Messaggi : 925
Data d'iscrizione : 19.06.10

MessaggioTitolo: Fare le pulizie a dovere   Dom Giu 20, 2010 1:07 am

Sarebbe tutto più facile, se per aggiungere o togliere un'applicazione fosse sufficiente copiarla e cancellarla dal disco rigido. Ai tempi del DOS, in effetti, era più o meno così, ma oggi, con l'ambiente Windows, è tutto un po' più complicato.
Le applicazioni Windows, di solito, hanno componenti sparsi per tutto il sistema, e modificano molte parti del sistema stesso, come per esempio il Registro. Installare e rimuovere applicazioni senza la dovuta attenzione, quindi, può danneggiare il sistema , in maniera più o meno grave. Seguite sempre le istruzioni d'installazione, compreso l'avviso "chiudere le altre applicazioni durante l'installazione". Se decidete di rimuovere un programma, usate la funzione apposita del Pannello di Controllo, oppure affidatevi alla funzione dedicata dell'applicazione. Esistono anche programmi di pulizia di terze parti, altrettanto validi.
Prendersi cura degli hard drive
Anche il più capiente dei dischi diventa pieno di file frammentati, clusters inutilizzati, errori e collegamenti mancanti. La prudenza ci dice di usare regolarmente ScanDisk (integrato in Windows), oppure un'applicazione di terze parti, come per esempio Norton SystemWorks di Symantec, oppure Diskeeper di Executive Software. Questi programmi, naturalmente, non fanno magie, anche perché i problemi sul disco rigido sono la diretta conseguenza del sistema che usa Windows per gestire i files. È una buona abitudine deframmentare il disco , che sia a casa o in ufficio, ogni volta che la frammentazione supera il 10%.
Mantenere il sistema pulito e asciutto
Se devi usare il computer, non bere. Mangiare sulla tastiera non è una grande idea, né bere. Se il bicchiere si rovescia, che si tratti di qualche goccia o un'intera lattina, è meglio che accada in cucina, sulla spiaggia, nella zona relax dell'ufficio, dove non rappresenterebbe un problema. Se, invece, dei liquidi cadono sul computer o sul monitor, le conseguenze potrebbero essere catastrofiche. L'unico modo di prevenire i danni dovuti a bevande e cibi è tenerli lontani dal computer.

Tenere il PC al fresco
Il calore è uno dei nemici principali di computer e monitor. Fate sempre in modo che le feritoie di raffreddamento siano libere da ostacoli. Un case ben progettato è parte integrante del sistema di raffreddamento, che quindi è compromesso se, per esempio, il case è installato male, o se appoggiate un vaso di fiori proprio davanti alle feritoie per l'aria. Non usate mai un PC se la ventola non funziona a dovere.
Se usate monitor CRT, ancora piuttosto comuni negli uffici, tenete presente che il calore va verso l'alto. Non poggiate mai nulla, come carta o altro, sullo chassis . Certo, esistono mobili da ufficio che rinchiudono il monitor tra scaffali di plastica, così ci si può poggiare il telefono o il fax. Sono una scelta decisamente poco intelligente, che di certo accorciano la vita del monitor, e potrebbero anche causare un incendio.
Attenzione all'alimentazione
L'elettricità somiglia, in un certo senso, all'acqua, soprattutto quando mostra variazioni simili alle onde marine. Usare una "ciabatta" protetta è un gesto minimo, ma indispensabile, per proteggere il PC. Uno sbalzo di corrente può spegnere e danneggiare il computer , quindi è meglio evitare di collegarlo direttamente alla presa a muro. Ci dovrebbe sempre essere una protezione, tra la rete elettrica e il computer. Ancora meglio, se possibile, usare un UPS , che isola il PC dalla rete elettrica, e permette anche di spegnerlo in sicurezza, in caso di blackout.
Pulizia
Cenere di sigarette, animali, peli e polvere sono tutti nemici del PC. Nei casi più gravi, possono provocare il blocco di un hard disk, impedire la lettura di un CD-ROM, oppure bloccare le ventole di raffreddamento. Cercate di mantenere sempre pulito l'ambiente di lavoro e, nei casi più gravi, considerate l'idea di filtrare l'aria
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://angelodiluceinternet.forum-ativo.com
 
Fare le pulizie a dovere
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Contenitore prodotti per le pulizie
» Impresa pulizie che effettua raccolta rifiuti e sua gestione conto terzi
» A che età fare un figlio?
» devo esercitarmi a fare dei Pai
» fare o non fare un P.e.i?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
AngelodiluceInternet :: Uso corretto del pc-
Andare verso: