AngelodiluceInternet

Corso HTML,avatar,gif,sfondi, ,icone, programmi free ,aforismi,poesie,Karaoke
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi
Cerca
 
 

Risultati per:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Argomenti simili
calendario
Contavisite
Migliori postatori
Angelodiluce
 
Valentina
 
raffaeled3
 
Luca
 
Lady
 
Eleonora
 
Stella
 
leona
 
Lia
 
michela2
 
Chi è online?
In totale ci sono 6 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 6 Ospiti

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 158 il Lun Dic 10, 2012 9:48 pm
Statistiche
Abbiamo 38 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Cristiano71

I nostri membri hanno inviato un totale di 653 messaggi in 646 argomenti
traduttore
PAGERANK
Page Rank Checker Button
Partner



Condividi | 
 

  I RAPPORTI TRA I COMUNI E L'IMPERO

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Angelodiluce
Admin
avatar

Messaggi : 925
Data d'iscrizione : 19.06.10

MessaggioTitolo: I RAPPORTI TRA I COMUNI E L'IMPERO    Dom Lug 18, 2010 10:10 am

All’inizio del XII secolo, l’Italia era il paese europeo dove il processo di affrancamento delle città dal dominio feudale e imperiale si era sviluppato maggiormente. Oltre alle quattro Repubbliche Marinare, Venezia, Genova, Pisa e Amalfi, che da tempo si erano rese indipendenti, numerosissime altre città dell’Italia ccentrale e settentrionale erano riuscite ad ottenere diritti comunali più o meno ampi. Per raggiungere il loro scopo, tutte queste città avevano approfittato della lotta che il Papato aveva iniziato contro i vescovi simoniaci e contro l’Impero che li appoggiava, per tentare di abbattere o almeno limitare il potere esercitato dai vescovi e dai feudatari più potenti, grandi sostenitori del potere imperiale. Le città approfittarono anche della debolezza nella quale si trovavano gli imperatori, che pur di riuscire ad assicurarsi il loro favore, al fine di contrastare il sempre più crescente potere dei feudatari maggiori, fecero alle città larghe concessioni come l’esenzione dai tributi, anche se in realtà i Comuni godevano giàdi una notevole autonomia. Contro questa autonomia si battè Federico I Barbarossa, la cui politica in Italia era tutta tesa a ristabilire l’autorità imperiale sui Comuni e il predominio dell’imperatore sul papa.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente http://angelodiluceinternet.forum-ativo.com
 
I RAPPORTI TRA I COMUNI E L'IMPERO
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» comuni che delegano un soggetto gestore
» URGENTE cerco RIASSUNTO testo ROMA E IL SUO IMPERO di JACQUES
» Albo Gestori e CdR: iscrizione dei Comuni
» iscrizione comuni
» Proroga ad ottobre, semplificazioni operative e riduzione delle tariffe

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
AngelodiluceInternet :: Storia-
Andare verso: